Archive for 20 marzo 2012

KEMPER PROFILING AMPLIFIER – IL TEST

Written by Enrico Cosimi on . Posted in Strumenti

L’arma definitiva?

di Enrico Cosimi

Tratto da Chitarre n. 313 – Marzo 2012

È forse la più importante novità del 2011, il primo oggetto che mette la nuova tecnologia di modeling alla portata di qualsiasi musicista dotato di orecchie consapevoli. Il Kemper Profiling Amplifier incarna una tecnologia in grado di catturare (profilare è il termine esatto) il comportamento di qualsiasi amplificatore, preamplificatore, combo, stack, rotary speaker, insomma, di qualsiasi struttura d’amplificazione e riprodurne (molto) fedelmente ogni sfumatura. Con in più la possibilità di processare il segnale attraverso una serie di effetti pre e post amplificazione. Virtuale.

Caratterizzato da un look che sposa antiche reminescenze future retrò con impiego di materiali solidi (non c’è plastica, ma solo robusto lamierino metallico), il KPA non passa inosservato nel suo verde e – specie dopo aver dato un’occhiata al mare di connessioni sul pannello posteriore – solletica la curiosità del chitarrista. Diciamo subito, a scanso di equivoci, che KPA nasce principalmente per lavorare in studio, non è un combo, non possiede una sezione di potenza o un cabinet dotato di speaker. Può essere collegato a un amplificatore “normale” per l’ascolto sul palco, ma sarà impiegato principalmente in ambiente controllato, per profilare amplificatori su amplificatori, registrare, comporre. Perlomeno per ora, perlomeno in questa versione: non ci sarebbe nulla di strano se Kemper il prossimo anno presentasse una versione iper-carrozzata per l’utilizzo on the road. (continua…)