Rock Rhythm Guitar (prima parte) – di Giacomo Anselmi

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

Iniziamo in questa occasione a parlare di ritmica, e cioè di ciò che costituisce il “grosso “ del lavoro che facciamo e che faremo sul nostro strumento. Molti linguaggi nella chitarra rock sono essenzialmente strutturati ormai sul suono e sul ritmo, soprattutto per ciò che riguarda il mondo del rock contemporaneo. Facciamoci allora raccontare in questo video di Giacomo Anselmi come si può impostare a questo proposito la mano destra, la quale nella maggior parte dei casi userà il plettro: solo in alcuni casi specifici si useranno le dita, ad esempio per arpeggiare, oppure per avere più dinamica sulle corde, o ancora per ‘strappare’ le corde per scaldare la nostra parte…

Questo video di Giacomo Anselmi è collegato all’articolo pubblicato sul numero 347 di Chitarre Magazine (luglio/agosto 2015).

 

 

 

 

Power Chord’s Riff – di Antonio Affrunti

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

Chi di voi non li conosce? Chi non ne ha sentito mai parlare? Alzi la mano chi non ne ha abusato almeno un migliaio di volte.

Ma per i lettori più distratti, quelli più lontani da un certo tipo di rock o pop, ecco un compendio tanto utile quanto prezioso messo a disposizione da Antonio Affrunti, che spiega questo tipo di accordi, dei quali possiamo sottolineare alcune caratteristiche principali: sono in genere associati a un suono che può variare da un leggero crunch a un distorto più cattivo, vengono spesso diteggiati nel range melodico più basso dello strumento proprio per sfruttarne le frequenze che ne aiutano l’efficacia in termini di sostegno e suono; e l’intervallo di quinta che li compone, inoltre, non crea, tramite armoniche indesiderate, dissonanze che sarebbero ovviamente enfatizzate dal suono distorto.

Questo video di Antonio Affrunti  è collegato all’articolo pubblicato sul numero 347 di Chitarre Magazine (luglio/agosto 2015).

 

 

Bottleneck & Slide: il muting – di Marco Manusso

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

Dagli ampi (e ventosi) studi del Saint Louis & di Chitarre, Marco Manusso ci continua a raccontare imperterrito i misteri (e le delizie) del bottleneck e dello slide. Questa volta ci spiega che per avere un buon controllo sulle corde “bisognerebbe” usare la tecnica del fingerpicking, ovvero suonare con le dita, perché risulta più facile tenere a bada risonanze non desiderate o corde che suonano quando non dovrebbero.

Questo video di Marco Manusso è collegato all’articolo pubblicato sul numero 347 di Chitarre Magazine (luglio/agosto 2015).

 

 

Rootless voicings a 4 voci – Nicola Di Tommaso

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

Spesso il chitarrista jazz usa accordi che contengono la tonica, limitando così la possibilità di aggiungere tensioni; questo chiaramente limita molto i
passaggi armonici e li rende meno interessanti.

E allora togliamola, la tonica, e al suo posto mettiamoci qualcos’altro!

Che cosa togliere? Cosa metterci? Facciamocelo spiegare da Nicola Di Tommaso, uno che su queste cose la sa molto lunga…

Questo video di Nicola Di Tommaso è collegato all’articolo pubblicato sul numero 347 di Chitarre Magazine (luglio/agosto 2015).

 

Modern Fusion: Hybrid Picking – di William Stravato

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

Ormai non è più una novità: l’uso del plettro alternato all’uso delle dita della stessa mano ha generato una tecnica oggi conosciuta con il nome di hybrid picking, e cioè pennata ibrida. Si parla di questa tecnica già da diversi anni anche in ambito fusion, e la prima cosa che bisogna chiarire è che questa non è una tecnica sconosciuta ai chitarristi, ma già ampiamente utilizzata in generi tradizionali come il country e il jazz, ricordiamo Albert Lee, Scotty Anderson, Danny Gatton, fino ad arrivare al grande Brent Mason.

E William Stravato ha qualche consiglio da darci a questo riguardo…

Questo video di William Stravato è collegato all’articolo pubblicato sul numero 347 di Chitarre Magazine (luglio/agosto 2015).

 

Rock Gtr – Controllo melodico (Giacomo Anselmi) – 3a parte

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

In questa occasione ci faremo spiegare da Giacomo  come utilizzare la scala maggiore e quella minore usando single notes su un giro armonico tipico del pop rock.

Ma, soprattutto, vedremo come praticarla insieme agli arpeggi…

Il video di Giacomo Anselmi che segue è collegato all’articolo pubblicato sul numero 346 di Chitarre Magazine (maggio/giugno 2015).

 

 

 

Kurt Rosenwinkel – Lezione di Nicola Di Tommaso

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

Tra i chitarristi della scena jazzistica internazionale, Kurt Rosenwinkel è sicuramente tra i nomi che spiccano di più. Affermatosi negli anni ‘90, ha contribuito all’evoluzione della chitarra jazz sviluppandone la tecnica, il linguaggio e portando nella sua musica influenze da stili musicali diversi. Originario della città di Philadelphia, ha studiato al Berklee College of Music, ma dopo due anni ha lasciato il College per partire in tour con Gary Burton, suonando in giovane età con Paul Motian’s Electric Bebop Band, Joe Henderson Group e the Brian Blade Fellowship. Oggi è un jazzista di fama internazionale. 

Basso: scale per quinte, seste e settime – di Andrea Rosatelli

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

Con questa lezione concludiamo l’argomento affrontato nello scorso numero, ovvero le scale per intervalli. Abbiamo studiato la volta scorsa le scale per terze e le quartepassando per il barré; questa volta sarà il turno di quelle per quinte, seste e settime.

Il video di Andrea Rosatelli che segue è collegato all’articolo pubblicato sul numero 346 di Chitarre Magazine (maggio/giugno 2015).

 

 

Bottleneck & slide – Istruzioni per l’uso, da parte di Marco Manusso

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

Imperdibile.

Dopo cinque anni di “communication breakdown”, tanto per citare gli amati Zeppelin, a cui vanno sommati ben ventiquattro anni di collaborazione attiva, ecco finalmente di nuovo Marco Manusso sulle pagine (web e cartacee) della rivista, per parlare di quello stile che dalla prima volta che ha visto qualcuno “scivolare” sulle corde lo ha sempre affascinato…

Assistenza Informatica Roma Assistenza Computer Roma Realizzazione Siti Web Roma