Rock Gtr – Controllo melodico (Giacomo Anselmi) – 3a parte

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

In questa occasione ci faremo spiegare da Giacomo  come utilizzare la scala maggiore e quella minore usando single notes su un giro armonico tipico del pop rock.

Ma, soprattutto, vedremo come praticarla insieme agli arpeggi…

Il video di Giacomo Anselmi che segue è collegato all’articolo pubblicato sul numero 346 di Chitarre Magazine (maggio/giugno 2015).

 

 

 

Kurt Rosenwinkel – Lezione di Nicola Di Tommaso

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

Tra i chitarristi della scena jazzistica internazionale, Kurt Rosenwinkel è sicuramente tra i nomi che spiccano di più. Affermatosi negli anni ‘90, ha contribuito all’evoluzione della chitarra jazz sviluppandone la tecnica, il linguaggio e portando nella sua musica influenze da stili musicali diversi. Originario della città di Philadelphia, ha studiato al Berklee College of Music, ma dopo due anni ha lasciato il College per partire in tour con Gary Burton, suonando in giovane età con Paul Motian’s Electric Bebop Band, Joe Henderson Group e the Brian Blade Fellowship. Oggi è un jazzista di fama internazionale. 

Basso: scale per quinte, seste e settime – di Andrea Rosatelli

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

Con questa lezione concludiamo l’argomento affrontato nello scorso numero, ovvero le scale per intervalli. Abbiamo studiato la volta scorsa le scale per terze e le quartepassando per il barré; questa volta sarà il turno di quelle per quinte, seste e settime.

Il video di Andrea Rosatelli che segue è collegato all’articolo pubblicato sul numero 346 di Chitarre Magazine (maggio/giugno 2015).

 

 

Bottleneck & slide – Istruzioni per l’uso, da parte di Marco Manusso

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

Imperdibile.

Dopo cinque anni di “communication breakdown”, tanto per citare gli amati Zeppelin, a cui vanno sommati ben ventiquattro anni di collaborazione attiva, ecco finalmente di nuovo Marco Manusso sulle pagine (web e cartacee) della rivista, per parlare di quello stile che dalla prima volta che ha visto qualcuno “scivolare” sulle corde lo ha sempre affascinato…

The Bridge: Viaggi in corso – di Claudio Ricci

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

“Pensavo, è bello che dove finiscono le mie dita debba in qualche modo incominciare una chitarra” (F. De Andrè)

Come dice Sting: “Fragile”… fragile come ogni chitarrista e la sua chitarra; come le sue dita, le sue mani, come il suo viaggio, la sua ricerca sempre “accesa”, l’orecchio attento alla scoperta di un suono “nuovo”, originale, personale e credibile, ancora intento a scoprire se scegliere di essere un duro rokkettaro o un passionale gipsy-jazz man, un malinconico e dolce bossanovaro oppure un allegro e scatenato funkettone, anche se ogni tanto un po’ di trasgressione con reggae e soul music non guasta, se poi ci mettiamo anche un pizzico di musica classica…il blues on the road… il caos e’ fatto!!

Oppure no… Punti di vista, relativismo.

Parola di Claudio Ricci.

Il suono di David Gilmour

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

Noto-pedaliera

Noto-pedalieraNei video che seguono Giampaolo Noto, esperto studioso di David Gilmour, ne esamina brevemente il sound prendendo spunto dalla catena effetti dell’ultima pedalboard usata live dal chitarrista nel periodo 2006-2008.
Vediamo alcuni degli effetti caratteristici di questo sound: dal Tube Driver (con valvola 12AU7) al Muff (ram’s head 73) e poi anche modulazioni (MXR Phaser) e Delay/Echo.
Un breve accenno anche ad alcuni elementi tipici degli assolo di Gilmour e un approfondimento dedicato a come nascono le note… “Urla dei Gabbiani”

Modern Fusion – Rock-fusion e linee cromatiche (William Stravato)

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

Ma cos’è che rende così diverso il fraseggio cromatico di Allan Holdsworth rispetto a quello di Scott Henderson o di Mike Stern, per non parlare poi di Brett Garsed rispetto a Frank Gambale o Shawn Lane…

Mettiamoci comodi allora e parliamone tranquillamente con William Stravato, che in fatto di cromatismi nel fraseggio moderno la sa molto, ma moooolto lunga…

 

 

Basso: Le scale per intervalli (Andrea Rosatelli) – 1a parte

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

L’argomento di questa lezione (ma anche della prossima!) costituisce un pilastro fondamentale nello studio del basso elettrico e più in generale della musica intera. Questo perché quando si pratica questo tipo di lavoro oltre che progredire tecnicamente si lavora sull’orecchio e sulla percezione di intervalli fondamentali nell’armonia classica e moderna.

Parola di Andrea Rosatelli.

La nuova didattica di Chitarre è curata dallo staff del Saint Louis College of Music, l’istituzione italiana di Alta Formazione Musicale autorizzata dal Ministero dell’Istruzione e dell’Università a rilasciare titoli accademici di primo e secondo livello in Jazz, Popular Music, Musica Elettronica,
Composizione e musica per film, Tecnico del suono.

 

 

 

Rhythmic harmonic mechanism: le triadi (Antonio Affrunti) – 2a parte

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

Abbiamo già salutato Antonio Affrunti, stimato insegnante del Saint Louis College of Music, che si presenta anche a questo secondo appuntamento nel migliore dei modi: proseguendo il suo discorso sulle triadi, un argomento di fondamentale importanza per una seria preparazione professionale di un chitarrista, al di là dello stile musicale preferito da ognuno di voi.

Un argomento scontato? Tutt’altro! Lo scoprirete ascoltandolo in questo suo video…

La nuova didattica di Chitarre è curata dallo staff del Saint Louis College of Music, l’istituzione italiana di Alta Formazione Musicale autorizzata dal Ministero dell’Istruzione e dell’Università a rilasciare titoli accademici di primo e secondo livello in Jazz, Popular Music, Musica Elettronica, Composizione e musica per film, Tecnico del suono.

 

Assistenza Informatica Roma Assistenza Computer Roma Realizzazione Siti Web Roma