Posts Tagged ‘paul gilbert’

Guitar fitness: In & Out – di Simone Gianlorenzi

Written by Simone Gianlorenzi on . Posted in Lezioni

Un altro capitolo dedicato alla pennata alternata, a cura del buon Simone Gianlorenzi.

Un furioso alternatore.

Al di là del genere e dello strumento, è ora di chiarire la differenza e l’importanza dell’outside e dell’inside picking…

Tutte le trascrizioni sul numero di Chitarre in edicola questo mese.

 

Il video che segue è collegato all’articolo pubblicato sul numero 327 del mensile Chitarre (maggio 2013).

 

 

 

IBANEZ GUITAR FESTIVAL – 22/23 Giugno, Gutenstetten, Germania

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Home-News, News

Una due giorni dedicata al mondo chitarristico che gira intorno al marchio giapponese sarà ospitata il 22 e 23 giugno da Gutenstetten, in Germania. Oltre a un folto gruppo di artisti locali, il cartellone dell’evento è dominato dalla presenza degli Animal As Leaders con gli 8-string axeman Tosin Abasi e Javier Reyes, di Gary Willis e soprattutto dell’irrefrenabile Paul Gilbert, che non si è fatto certo pregare per realizzare il breve ma efficace video-promo che segue.

Shredding the blues: Paul Gilbert

Written by Simone Gianlorenzi on . Posted in Lezioni

Blues & Gilbert? Un accoppiamento inusitato, ma non per questo lontano dalla verità.

E’ quanto siamo andati a sviscerare in questo numero dedicato in gran parte al blues.

Scopriamo così che Paul è decisamente ancorato alla tradizione, anche se rivisitata a colpi di veloce modernismo a tutto shred; i suoi referenti sono infatti di tutto rispetto: la pentatonica, soprattutto. Ce lo dimostra Simone Gianlorenzi in questa occasione da non perdere.

Il video di Simone Gianlorenzi è collegato all’articolo pubblicato sul numero 321del mensile Chitarre (in edicola nel novembre 2012).

Per vedere il filmato, cliccate sull’immagine qui sotto per andare alla Playlist di Chitarre Novembre 2012.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Paul Gilbert: il nuovo album, l’insegnamento, Fireman…

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Artisti

Intercettato da Lorenzo Gandolfi durante un giro di workshop nella nostra penisola, il simpatico Paul ci ha parlato del nuovo album Vibrato, in cui punta l’obiettivo sulle basi del suono chitarristico, del nuovo impegno didattico su web, dell’importanza nella preparazione tecnica dell’aspetto ritmico, lato spesso sottovalutato dagli aspiranti ‘virtuosi’. Inoltre, qualche cenno sulla sua Ibanez Fireman, sui pickup e sui pedali che preferisce.

Ma non è finita. Qui sotto, di seguito al video, trovate una serie di passaggi tratti da Vibrato, trascritti e accuratamente analizzati da Simone Gianlorenzi.

Paul Gilbert: Vibrato

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Artisti

Il recente tour di clinic ha mostrato un Paul Gilbert diverso dal solito, sempre riconoscibilissimo, ma con un vocabolario chitarristico arricchitosi per sua stessa ammissione dopo essere tornato a vestire i panni dello studente di chitarra. L’avvicinamento al jazz, al blues e alla fusion ha influito sensibilmente sullo stile e sul suono di Gilbert, portando così l’artista ad avventurarsi in territori per lui parzialmente inesplorati sia dal punto di vista discografico che da quello live (durante il clinic tour ha eseguito brani di Stevie Wonder, ZZTop ed Hendrix, solo per citarne alcuni). Vibrato ci rivela un artista in gran forma, capace di seguire la sua ispirazione senza perdere la rotta, barcamenandosi fra cover di Yes, Ac/Dc e Muddy Waters (registrate dal vivo durante il Fuzz Universe Tour 2010), e brani originali sia strumentali che cantati. Spicca su tutte la title track: piglio funk, gran tiro e un pregevole assolo di chitarra che lascerà di sasso gli ascoltatori. A voi il piacere di scoprire una nuova versione di Paul Gilbert davvero interessante. E se volete andare ancora più a fondo, qui trovate una serie di lick trascritti da Simone Gianlorenzi.

Lorenzo Gandolfi

Label: Mascot/Music Theories Recordings

Paul Gilbert: l’insegnante

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Artisti

È uno dei chitarristi più amati e ammirati. Uno dei pochi del suo genere con la capacità di andare oltre lo shredding e la velocità a tutti i costi, pur essendo dotato di capacità tecniche straordinarie. Messi da parte Racer X e Mr Big (almeno per il momento), con il nuovo album – Vibrato – scrive un nuovo capitolo nella propria variegata storia musicale grazie all’approfondimento di linguaggi più familiari alla fusion o al jazz. Senza dimenticare un evidente amore per il blues.

Shred & Fusion – Agosto 2012

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Lezioni

Questi video sono collegati all’articolo pubblicato sul numero 318 del mensile Chitarre (agosto 2012).

 

La linea di confine fra Shred e Fusion di recente si è molto assottigliata, soprattutto grazie ad alcuni specifici personaggi, ma è sempre possibile riconoscere artisti molto più identificati nell’una o nell’altra categoria.
Per proporre degli esempi adeguati abbiamo dovuto preparare due video separati.
Nel suo contributo Simone Gianlorenzi passa repidamente in rassegna attraverso i loro lick caratteristici nomi come Steve Vai, Joe Satriani, Paul Gilbert, Richie Kotzen, Greg Howe.
Alessandro Giglioli pensa invece a identificare un contesto specificatamente Fusion negli elementi tipici di artisti come Allan Holdsworth, John Scofield, ma anche di Brett Garsed o Guthrie Govan…

Per vedere i due filmati di questa lezione (Shred – di Simone Gianlorenzi & Fusion – di Alessandro Giglioli) vai alla playlist di Agosto 2012 sul canale YouTube Chitarre Magazine.

INTERVISTA A PAUL GILBERT

Written by Redazione Chitarre on . Posted in Artisti

di Roberto Villani (Foto Simone Cecchetti)

Tratto da Chitarre n. 301 – Marzo 2011

 

A distanza di quattordici anni da Hey Man e dopo due anni da un’acclamata e apprezzata reunion, esce What If, il nuovo album in studio dei Mr Big. Basta un primo ascolto per allontanare i sospetti di opportunismo commerciale che spesso caratterizza queste operazioni nostalgia (recensione su Chitarre 300). Il ritorno in pista dei Mr Big non si è limitato infatti a un tour mordi e fuggi e al canonico album e dvd celebrativo, ma a un progetto più ampio, con dodici nuove canzoni griffate Mr Big, che rimane un marchio di qualità certificata. Di questo e altro abbiamo parlato con Paul Gilbert…